« Indietro
08.072015

CORTE DI CASSAZIONE 8 LUGLIO 2015 N. 14251: ANALOGHE INFRAZIONI DIFFERENTI SANZIONI

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 14251/2015, ha dichiarato legittimo il licenziamento per giusta causa intimato ad un operaio che aveva contravvenuto al divieto introdurre ed assumere in azienda bevande alcoliche, mettendo così a repentaglio la sicurezza degli impianti. Ciò nonostante il datore di lavoro non avesse adottato la stessa sanzione nei confronti del capo squadra che aveva commesso il medesimo addebito. Orbene, stando alla pronuncia de quo, il datore di lavoro – in presenza di una condotta del dipendente tale da ledere irrimediabilmente il vincolo fiduciario sotteso ad un normale rapporto di lavoro – può procedere con il suo licenziamento, a prescindere dal fatto che analogo comportamento inadempiente sia stato posto in essere da un altro dipendente, nei confronti del quale può fare, quindi, valutazione diverse.