« Indietro
09.072015

CORTE DI CASSAZIONE 9 LUGLIO 2015 N. 14310: LICENZIAMENTO DISCIPLINARE PER SCARSO RENDIMENTO

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14310/2015, ha dichiarato legittimo il licenziamento disciplinare per scarso rendimento intimato da una impresa di telefonia ad un dipendente che, tra ottobre 2008 e marzo 2009, aveva raggiunto livelli di reddittività inferiori rispetto alle prestazioni individuali dallo stesso raggiunte in epoca antecedente e a quelle dei suoi colleghi. Secondo la Corte di Cassazione il lavoratore, seppur non tenuto ad un’obbligazione di risultati, deve comunque mettere a disposizione del datore di lavoro le proprie energie ed eseguire la prestazione lavorativa con diligenza e buona professionalità. Così statuendo la Corte di Cassazione fa rientrare tale tipologia di licenziamento nell’ambito della risoluzione per inadempimento di cui all’art. 1453 e seguenti cod. civ. allorquando lo stesso sia l’effetto di un inadempimento degli obblighi contrattuali.