« Indietro
05.102009

Licenziamento per ingiusta accusa al capo (Corte di Cassazione, Sez. Lav., Sent. n. 16342 del 13 luglio 2009)

La Corte di Cassazione ha stabilito che accusare ingiustamente di mobbing il proprio datore di lavoro giustifica il licenziamento. La Corte ha infatti, precisato che una volta accertato il carattere falso e calunnioso delle accuse mosse nei confronti del datore di lavoro, il recesso da parte di quest’ultimo si deve considerare perfettamente legittimo.