« Indietro
11.102013

MINISTERO DEL LAVORO: LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PUÒ INTERVENIRE SUL PERIODO MINIMO TRA DUE CONTRATTI A TERMINE (IL SOLE 24 ORE, 5 OTTOBRE 2013, PAG. 26)

Il Ministero del Lavoro, con la nota n. 31/0005426 del 4 ottobre 2013, ha fornito risposte ad alcuni quesiti pervenuti in materia di intervalli temporali tra due contratti a termine. In particolare, il Ministero è intervenuto sulla validità della contrattazione collettiva, anche aziendale, che ha ridotto la durata degli intervalli a 20 e 30 giorni, in deroga alla precedente formulazione che prevedeva una durata ordinaria dell’intervallo tra contratti di 60 e 90 giorni (L. n. 92/2012). La nota in argomento ha affermato il superamento degli accordi collettivi stipulati in base alla L. n. 92/2012 a seguito dei nuovi intervalli minimi di 10 e 20 giorni fissati dal D. L. n. 76/2013 e precisato, inoltre, che la regolazione contrattuale potrà prevedere una riduzione, un azzeramento ed anche un aumento del nuovo periodo minimo tra due contratti a termine.