« Indietro
21.062013

ABROGAZIONE PARZIALE DEL REGIME DI SOLIDARIETÀ NEGLI APPALTI (IL SOLE 24 ORE, 19 GIUGNO 2013, PAG. 12)

Il decreto legge del 15 giugno 2013 (cd. “Decreto Fare”) approvato dal Consiglio dei ministri ha modificato il regime di responsabilità solidale negli appalti, abrogando parzialmente l’art. 35 del decreto legge n. 223 del2006. In ragione della predetta modifica l’appaltatore non risponderà più con il subappaltatore del versamento all’Erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e sull’Iva per le prestazioni collegate ai lavori dell’appalto. Diversamente, il Decreto Fare lascia inalterate le regole sulla solidarietà in materia di lavoro. Pertanto, committente e appaltatore, nonché eventuali subappaltatori, continueranno ad essere responsabili in solido, per due anni dalla cessazione dell’appalto, in termini di retribuzioni e contributi previdenziali ed assicurativi dovuti in relazione al periodo di esecuzione del contratto di appalto, come stabilito dal D.Lgs. n. 276/2003.