« Indietro
26.042013

Ministero del Lavoro: diffuso il vademecum sui chiarimenti applicativi della riforma Fornero (Il Sole 24 Ore, 23 aprile 2013, pag. 19)

E’ stato diffuso ieri dal Ministero del Lavoro il vademecum che rappresenta la sintesi del confronto tra la Direzione generale per l’attività ispettiva del Ministero e i tecnici del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro avvenuto lo scorso 7 e 8 febbraio 2013. I punti di condivisione sono confluiti nella lettera circolare del 22 aprile 2013 protocollo 7258 in cui si evidenziano molti punti tecnici su cui l’attività ispettiva e i consulenti del lavoro hanno condiviso una posizione unanime. Ad esempio, secondo consulenti e Ministero, l’avvio di un contratto intermittente dopo la conclusione di un contratto a termine potrebbe essere considerato in frode alla legge, con conseguente nullità dello stesso e trasformazione del rapporto in rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. E’ stato inoltre detto che è possibile avviare il lavoro accessorio nei limiti di 2.000 euro netti, anche se in azienda sono presenti lavoratori che svolgono la medesima prestazione con un contratto di lavoro subordinato. E ancora, il limite di tre associati in partecipazione non si applica laddove l’associato è un soggetto imprenditore.