« Indietro
12.042013

Corte di Cassazione: il verbale–denuncia di infortunio assume valore probatorio (Il Sole 24 Ore, 10 aprile 2013, pag. 18)

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 8611 del 9 aprile 2013, ha statuito che le dichiarazioni del datore di lavoro contenute nel verbale di denuncia infortunio possono assumere natura confessoria in quanto, in giudizio, possono essere utilizzate contro di lui ai fini dell’accertamento della responsabilità concernente il danno subito dal lavoratore. La Suprema Corte ha così ribaltato la sentenza della Corte d’appello, riconoscendo valenza confessoria stragiudiziale alla denuncia di infortunio presentata dal datore di lavoro all’INAIL.