« Indietro
26.112014

LA CAMERA APPROVA IL JOBS ACT (IL SOLE 24 ORE, 26 NOVEMBRE 2014, PAG. 2)

Nella giornata di ieri, 25 novembre 2014, la Camera ha approvato il Jobs Act, che oggi passerà alla Commissione Lavoro del Senato per il relativo esame. Il disegno di legge dovrebbe poi essere approvato definitivamente ai primi di dicembre. Tra le novità più interessanti si segnala la scomparsa della tutela reale per tutti i licenziamenti economici, per quelli disciplinari la reintegra sarà invece limitata a fattispecie particolarmente gravi, mentre non cambierà nulla per i licenziamenti nulli e discriminatori. Il DDL dovrebbe poi prevedere la riforma degli ammortizzatori sociali con estensione delle protezioni in caso di perdita del posto ai contratti a progetto e la costituzione di un’Agenzia nazionale per l’occupazione. Nella delega è stato anche previsto un ammortizzatore sociale per i lavoratori che, una volta esaurita l’Aspi, restano senza impiego. Verrà posto un massimale sulla contribuzione figurativa e le imprese dei settori non coperti verranno indotte a rafforzare la loro contribuzione ai Fondi bilaterali per finanziare la base assicurativa della nuova cassa integrazione. Più complessa invece sarà la riforma della Cassa Integrazione per la quale sarà necessario prima un riordino della norme ad oggi in essere. Al termine di tale processo la CIG sarà resa meno automatica, di durata inferiore ed accessibile solo dopo aver esaurito l’utilizzo dei contratti di solidarietà. Tra le altre novità, si segnalo anche quelle relative alla semplificazione delle procedure amministrative, alla razionalizzazione dei contratti ed alla valorizzazione della conciliazione vita-lavoro.