« Indietro
02.052017

Prime istruzioni sulla sorte dei voucher e regime transitorio

in Prassi

Come noto, con il decreto n. 25/2017, approvato a marzo dal Governo e convertito in legge dal Parlamento (legge n. 49/2017), è stata abrogata la disciplina relativa al lavoro accessorio ed è conseguentemente caduto nel nulla il relativo referendum abrogativo. L’INPS, con il messaggio n. 1652 del 14 aprile 2017, ha così fornito le istruzioni per guidare gli operatori nel determinare la sorte dei voucher acquistati nelle more della definitiva abrogazione (31 dicembre 2017). In particolare si chiarisce che per tutti i buoni lavoro per i quali la procedura di acquisto si sia perfezionata entro il 17 marzo 2017 sarà possibile per i datori di lavoro procedere all’utilizzo e alla comunicazione delle prestazioni lavorative, che dovranno essere svolte non oltre il termine ultimo del 31 dicembre 2017. Non sarà possibile, invece, registrare tramite la procedura telematica del lavoro accessorio prestazioni lavorative in assenza di buoni lavoro il cui acquisto si sia perfezionato entro il 17 marzo 2017. Per i soli voucher telematici, i versamenti effettuati con bollettino postale, bonifico, F24 e portale dei pagamenti, in data successiva al 17 marzo 2017 non possono essere utilizzati e verranno, pertanto, rimborsati a cura delle strutture territoriali dell’Istituto, previa verifica del regolare afflusso dei fondi.