11.122018

La minaccia sul lavoro è giusta causa di licenziamento (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 11 dicembre 2018 – Alberto De Luca, Luciano Vella)

La minaccia grave perpetrata da un dipendente nei confronti di un proprio superiore gerarchico configura una violazione degli obblighi di collaborazione, fedeltà e subordinazione, ed è sufficiente a legittimare il licenziamento per giusta causa. Questo il principio di diritto affermato il 3 dicembre dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 31155/2018. La vicenda processuale…

03.122018

Il licenziamento per comporto deve essere tempestivo (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 3 dicembre 2018 – Alberto De Luca, Luciano Vella)

Il licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto va intimato senza ritardo. In questi termini si è espressa la Cassazione con ordinanza 15 novembre 2018, n. 29402 . La vicenda processuale ha preso le mosse dall’impugnazione di un licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto per malattia previsto dal contratto collettivo, non nelle…

30.102018
Il rifiuto del lavoratore di svolgere mansioni difformi legittima il licenziamento (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 30 ottobre 2018 – Alberto De Luca, Gabriele Scafati)

Il rifiuto del lavoratore di svolgere mansioni difformi legittima il licenziamento (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 30 ottobre 2018 – Alberto De Luca, Gabriele Scafati)

Con recente ordinanza (n. 24118 del 3 ottobre 2018 ), la Cassazione è tornata a pronunciarsi su legittimità e illegittimità del rifiuto opposto dal lavoratore alla richiesta datoriale di svolgere mansioni inferiori a quelle di diritto. La vicenda trae origine dalla richiesta, rivolta ad un’addetta cuoca in istituto scolastico, di distribuire le colazioni dopo averle…

22.102018

Servono tutti gli elementi della subordinazione per riqualificare un rapporto autonomo (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 22 ottobre 2018 – Alberto De Luca, Lucio Portaro)

Con sentenza 15 ottobre 2018, n. 25711, la Corte di Cassazione si è espressa nuovamente su quali siano i requisiti (e in che misura siano rilevanti) perché un rapporto qualificato dalle parti come autonomo nel contratto, possa essere riqualificato in rapporto di lavoro subordinato. La pronuncia prende le mosse dal ricorso presentato presso il Tribunale…

15.102018

Il figurante televisivo non è un lavoratore subordinato (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 15 ottobre 2018 – Enrico De Luca, Elena Cannone, Antonella Iacobellis)

Con ricorso depositato presso il Tribunale di Roma, un lavoratore eccepiva di aver prestato la propria attività lavorativa in regime di subordinazione, per due distinti periodi di tempo, in favore di una società di ideazione, realizzazione e produzione di programmi televisivi, nell’ambito di una trasmissione e di essere stato poi licenziato oralmente. Nello specifico il…

17.092018

Il recesso oltre il termine previsto dal Ccnl comporta la reintegra (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 17 settembre 2018 – Alberto De Luca, Lucio Portaro)

Con la sentenza 21569 del 3 settembre 2018, la Corte di cassazione è intervenuta sulle conseguenze del licenziamento disciplinare irrogato una volta decorso il termine previsto dal contratto collettivo. La pronuncia prende le mosse dal giudizio d’impugnazione promosso da un lavoratore contro il licenziamento intimato oltre il termine di 10 giorni previsto dal Ccnl Gas…

30.082018

Il datore non è tenuto a comunicare al lavoratore l’approssimarsi della fine del comporto (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 30 Agosto 2018 – Alberto De Luca, Lucio Portaro)

Con sentenza 17 agosto 2018, n. 20761, la Corte di cassazione, Sezione Lavoro, è tornata ad occuparsi del licenziamento per superamento del periodo di comporto, confermando il proprio orientamento sui potenziali vizi formali che potrebbero inficiarne la validità. Nello specifico – tra le ragioni del ricorso – il lavoratore aveva denunciato la falsa applicazione delle…

30.082018

Demansionamento, risarcibilità automatica del danno e onere della prova (Guida al Lavoro de Il Sole 24 Ore, 31 agosto 2018 – Enrico De Luca, Elena Cannone e Antonella Iacobellis)

La Suprema Corte con la sentenza n. 17978 del 9 luglio 2018, ha statuito che:  dal “demansionamento” non discende automaticamente, se non adeguatamente provato, il riconoscimento del danno non patrimoniale; quando il lavoratore eccepisce un demansionamento riconducibile ad un inesatto adempimento dell’obbligo gravante sul datore di lavoro ai sensi dell’art. 2103 del codice civile, è…

30.052018

Diritto di critica e licenziamento: quando il lavoratore è giustificato (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 30 maggio 2018 – Alberto De Luca, Gabriele Scafati)

Con sentenza n. 11645/18, la Cassazione è tornata a pronunciarsi sulla relazione tra il diritto, costituzionalmente garantito, di critica e il dovere civilistico di fedeltà e lealtà nel rapporto del lavoratore subordinato nei confronti del proprio datore di lavoro. Nel caso di specie, una dipendente di una nota compagnia telefonica era stata licenziata per avere…

11.052018

Valido, ma non sempre, il licenziamento per espressioni offensive verso il datore di lavoro su social network (Il Quotidiano del Lavoro, 11 maggio 2018 – Alberto De Luca, Lucio Portaro)

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 10280/2018, è tornata a occuparsi del licenziamento intimato per l’utilizzo di affermazioni denigratorie del datore di lavoro e dei suoi rappresentanti tramite FaceBook. Nel caso di specie, i giudici di merito (Tribunale di Forlì e Corte d’Appello di Bologna) avevano già ritenuto legittimo il licenziamento intimato ad…