« Indietro
03.122018

Il licenziamento per comporto deve essere tempestivo (Il Quotidiano del Lavoro de Il Sole 24 Ore, 3 dicembre 2018 – Alberto De Luca, Luciano Vella)

Il licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto va intimato senza ritardo. In questi termini si è espressa la Cassazione con ordinanza 15 novembre 2018, n. 29402 . La vicenda processuale ha preso le mosse dall’impugnazione di un licenziamento intimato per superamento del periodo di comporto per malattia previsto dal contratto collettivo, non nelle immediatezze dell’evento, ma decorsi quattro mesi da esso. Secondo il giudice di prime cure, il licenziamento era da ritenersi legittimo, stante …


Leggi qui la versione integrale dell’articolo.