DLP Insights

Cassazione: per gli irreperibili inutile la raccomandata

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6102/11, ha statuito che se il contribuente è irreperibile, la notifica dell’accertamento tributario è ritualmente eseguita con l’affissione dell’avviso nell’albo comunale. Non è invece necessaria la spedizione della raccomandata con avviso di ricevimento, come prescritto dall’art. 140 cod. proc. civ. Secondo la Suprema Corte, infatti, l’art. 60 del D.P.R. 600/73 che disciplina il procedimento per la notifica degli atti ai contribuenti, “deroga, in materia, all’articolo 140 del codice di procedura civile”, in quanto non richiede la spedizione della raccomandata.

Altri insights