DLP Insights

Cassazione: per il risarcimento del danno conta il giorno in cui è pagata l’indennità sostitutiva della reintegra (Italia Oggi, 18 settembre 2012, pag. 24)

Nel caso di licenziamento illegittimo il risarcimento del danno all’ex dipendente deve essere commisurato al numero di retribuzioni che sarebbe maturato fino al giorno in cui è pagata l’indennità che sostituisce la reintegra nell’impresa e non fino alla data in cui il lavoratore esercita l’opzione del ristoro in denaro rendendo noto di non voler tornare in azienda. Lo precisa la sentenza 15519/12, pubblicata il 17 settembre dalla sezione lavoro della Cassazione, che interpreta l’articolo 18 della legge 300/70 anche alla luce della carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.

Altri insights