DLP Insights

Corte di Cassazione: Il lavoratore malato ha il dovere di curarsi e di non ritardare la propria guarigione

Con la sentenza n. 9474/09 la Corte di Cassazione ha affermato che lo svolgimento da parte del lavoratore, assente dal servizio per uno stato di malattia, di attività ludico ricreative e di un’ulteriore attività lavorativa costituisce una condotta gravemente inadempiente rispetto all’obbligo di favorire il recupero della propria integrità psicofisica.

(Rassegna Stampa del 24 aprile 2009 – Sole 24 ore)

Altri insights