DLP Insights

MINISTERO DEL LAVORO: CHIARIMENTI SUI NUOVI IMPORTI SANZIONATORI PREVISTI DAL D.L. 145/2013 (IL SOLE 24 ORE, 31 DICEMBRE 2013, PAG. 20)

Categorie: DLP Insights, Normativa

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con lettera circolare del 27 dicembre 2013, ha fornito dei chiarimenti in merito all’applicazione delle nuove sanzioni amministrative previste dal Decreto Legge n. 145/2013 (cd. Destinazione Italia) in vigore dal 24 dicembre 2013. In particolare, la nota ha precisato che gli importi da versare per la revoca del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale (pari adesso ad Euro 1.950 nelle ipotesi di sospensione per lavoro irregolare e ad Euro 3.250 nelle ipotesi di sospensione per gravi e reiterate violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro) trovano applicazione in relazione alle richieste di revoca del provvedimento effettuate dal 24 dicembre 2013, anche se riferite a condotte poste in essere prima di tale data. Con riferimento alle violazioni in materia di impiego di lavoratori “in nero”, di durata media dell’orario di lavoro e di riposi giornalieri e settimanali poste in essere dal 24 dicembre, il Ministero ha rilevato l’opportunità di rinviare la notificazione dei relativi verbali successivamente alla conversione in legge del cd. Decreto Destinazione Italia, precisando tuttavia che le predette violazioni, se poste in essere prima del 24 dicembre 2013, sono comunque soggette alla disciplina sanzionatoria previgente.

Altri insights