29.042016
prassi.gif

Prassi

Invecchiamento attivo: firmato il decreto attuativo

in Prassi

Il 13 aprile 2016 è stato firmato, dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, il decreto attuativo che disciplina il part-time “agevolato”, come introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, per promuovere il c.d. istituto dell’“invecchiamento attivo”. Il decreto in commento chiarisce le modalità con le…

29.042016
prassi.gif

Prassi

Premi di risultato e somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa: definiti con decreto i criteri per l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 10%

in Prassi

Il 25 marzo 2016, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha firmato il decreto previsto dalla Legge di Stabilità 2016 ai fini della determinazione dei criteri (i) di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione ai quali i contratti aziendali o…

29.042016
prassi.gif

Prassi

CCNL Credito: approvato il testo coordinato del contratto

in Prassi

Il 14 aprile 2016 le Organizzazioni Sindacali del credito e l’Associazione bancaria italiana (Abi) hanno approvato il testo coordinato definitivo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Credito. Il risultato arriva a conclusione di lunghe trattative, durate ben oltre un anno, seguite alla firma dell’accordo tra le parti sociali del 31 marzo del 2015 e…

29.042016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Cassazione: gli standard comportamentali da considerare per valutare l’esistenza di un infortunio in itinere in caso di utilizzo della bicicletta

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7313 pubblicata il 13 aprile 2016, ha affermato che, per valutare l’esistenza di un infortunio in itinere in caso di utilizzo della bicicletta, deve tenersi conto non solo della distanza che separa l’abitazione dal luogo di lavoro ma anche degli standard comportamentali esistenti nella società civile. Pertanto,…

29.042016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Corte di Cassazione: il dipendente che rifiuta il trasferimento può essere considerato dimissionario

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 6265, pubblicata in data 31 marzo 2016, ha sancito il principio secondo cui il dipendente che rifiuta il trasferimento può essere considerato dimissionario. Nel caso in esame il lavoratore aveva contestato la legittimità dell’ordine di servizio del datore di lavoro che ne aveva disposto il trasferimento presso un’altra…

29.042016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Corte di Cassazione: datore di lavoro responsabile dei rischi, anche eventuali

La Corte di Cassazione, IV sezione penale, con sentenza n. 12683 del 29 marzo 2016, ha stabilito che il datore di lavoro è responsabile degli infortuni dovuti ad imperizia, negligenza o imprudenza del lavoratore, salvo il caso della assoluta abnormità del comportamento di quest’ultimo. Nel caso di specie un operaio cadeva rovinosamente a terra da…

29.042016
normativa.gif

Normativa

Parlamento UE: nuovo pacchetto protezione dati

Il Parlamento Europeo, il 14 aprile 2016, ha approvato i testi del Regolamento e della Direttiva sulla protezione dei dati personali. Il nuovo “pacchetto protezione dati” si pone gli obiettivi di aggiornare la normativa europea che risaliva ormai al 1995 ‒ cioè ad un’epoca in cui molte delle nuove tecnologie ancora non esistevano ‒ nonché…

29.032016
prassi.gif

Prassi

Dimissioni on line: i primi punti critici

in Prassi

Il 12 marzo 2016 è entrata in vigore la nuova procedura per le dimissioni e risoluzioni consensuali on line introdotta dal Jobs Act. La nuova disciplina presenta tuttavia alcuni punti critici. Innanzitutto, un primo dubbio riguarda la sua applicazione nel caso di dimissioni durante il periodo di prova. Da un lato, il Ministero del Lavoro,…

29.032016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Corte di Cassazione: niente mobbing se c’è negligenza

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2116/2016, ha ribadito che non c’è mobbing senza specifico disegno vessatorio volto alla progressiva demolizione personale e professionale del lavoratore. Il datore di lavoro deve tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro. In tal senso la giurisprudenza afferma che, essendo la sistematicità delle…

29.032016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Corte di Cassazione: licenziamento illegittimo se l’assenza alla visita medica non integra i presupposti dell’inadempimento grave

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 4695 del 10 marzo 2016, ha dichiarato illegittimo il licenziamento per giusta causa intimato ad un dipendente per (i) non essere stato presente alla visita di controllo domiciliare nel periodo di malattia e (ii) non essersi recato il giorno successivo alla visita ambulatoriale. In particolare, la Suprema Corte…

29.032016
giurisprudenza.gif

Giurisprudenza

Corte di Cassazione: elementi essenziali per un accordo dagli effetti tombali

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 3306 del 19 febbraio 2016, ha confermato il principio di diritto già espresso con sentenza del 2 ottobre 2013, n. 22540, in forza del quale “l’azione del lavoratore diretta al riconoscimento di diritti connessi al pregresso rapporto di lavoro non può essere preclusa da formule di rinuncia generiche…